Focus sul settore legno a Udine

mercoledì 25 gennaio 2017
Focus sul settore legno a Udine

In Fvg, il settore del legno viaggia a tre marce e la ripresa pare essere marginale. Lo ha evidenziato a Udine Mauro Franzolini, segretario della Feneal Uil regionale, nell’incontro di avvio delle assemblee nelle aziende per esaminare i contenuti del nuovo contratto nazionale, siglato un mese fa a Roma, presente il segretario nazionale Fabrizio Pascucci, in rappresentanza di Cgil, Cisl e Uil di categoria.

“In Fvg non esiste un osservatorio specifico per il comparto - spiega Franzolini – e la possibilità di avere il polso della situazione è legata alla presenza di rappresentanti sindacali all’interno delle aziende in cui operano oltre novemila addetti”. Le imprese del legno sono divise in tre distinti gruppi dei quali il più numeroso è quello composto da attività produttive non uscite dalla crisi, ma nemmeno precipitate in passaggi più pesanti.

“In altre sembrava che il ricorso agli ammortizzatori sociali fosse finito. Purtroppo – continua Franzolini - le difficoltà si stanno riproponendo anche perché si tratta di aziende collegate soprattutto al mercato italiano che è ancora in affanno. Ci sono, invece, realtà che hanno saputo strutturarsi al meglio in passato e che si presentano in controtendenza. Hanno dimostrato una grande capacità di affermarsi sui mercati internazionali, soprattutto con propri prodotti e con una rete commerciale adeguata”.

All’incontro udinese, al quale ha partecipato un centinaio di delegati, è stata manifestata una discreta soddisfazione per i contenuti del nuovo contratto della categoria, che sarà applicato da gennaio 2017 e che porterà nelle buste paga un aumento medio di 47 euro al mese.

Fonte: www.ilfriuli.it

Patrocini