"Segherie mobili a BOSTER ...come valorizzare il legno locale e promuovere il fai-da-te"

venerdì 15 luglio 2016
'Segherie mobili a BOSTER ...come valorizzare il legno locale e promuovere il fai-da-te'

La prossima edizione di BOSTER nord ovest che si terrà a settembre 2016, porrà una particolare attenzione al fenomeno della crescente diffusione, finalmente anche in Italia, delle segherie mobili.

Il più ovvio vantaggio delle segherie mobili è che, essendo montate su carrelli e facilmente trasportabili da un’auto o da un furgone, possono essere messe in funzione direttamente sul sito operativo.

Tra le prime ad apprezzare queste attrezzature sono le aziende che si occupano di verde pubblico e privato e che usano le segherie mobili per raccogliere il legname in contesti urbani dove altri sistemi sarebbero impraticabili. Così facendo permettono di dare una seconda vita agli alberi, restituendo alla collettività quel legno, magari attrezzando un arredo urbano ecologico: panchine, tavoli, staccionate ed altre strutture.

I proprietari di una segheria mobile si mettono a disposizione dei loro clienti per la segagione di legname come servizio direttamente a domicilio, ma anche per il taglio e la vendita di travi ed assi da legname locale che viene utilizzato direttamente sul posto per creare manufatti.

La segheria mobile è spesso utilizzata anche per realizzare i propri progetti, come ad esempio l’uso di legni duri di pregio per un mobile in massello o per produrre grandi travi da utilizzare in tecniche di carpenteria in legno “timber-frame” o per strutture a travi/colonne.

A BOSTER nord ovest 2016 saranno previste dimostrazioni, incontri e corsi pratici organizzati dai veri pionieri di questa “piccola rivoluzione”: i fratelli Petrolo della Segheria Mobile Boratt ed Andrea Zenari dell’Istituto del Legno Zenari.

I primi metteranno in funzione le loro attrezzature, ma l’attività’ senza dubbio più suggestiva ed interessante per il pubblico di BOSTER sarà la squadratura manuale dei travi, un’antica tecnica di lavoro che i fratelli Petrolo intendono riproporre nei tre giorni di fiera dimostrando quanto questa tecnica possa essere moderna ed attuale. Carlo e Michele saranno a disposizione dei ragazzi per insegnare i rudimenti della tecnica e chiunque potrà venire e imparare, senza alcuna conoscenza particolare o requisito.

I Petrolo sono anche promotori del movimento LegnoUrbano che ha come missione quella di tornare a creare valore con le piante di città e del bosco “dietro casa”. LegnoUrbano raggruppa diversi soggetti della filiera, da chi lavora in bosco o sulla pianta a chi si occupa di costruire con il legno con l’obiettivo di creare delle micro economie che diano valore a quello che ora viene considerato un rifiuto da smaltire.

Andrea Zenari, instancabile promotore di questa attività e molto attivo anche sul web grazie al suo sito www.segheriamobile.it che censisce le principali aziende che prestano questo servizio in Italia, organizzerà due corsi di formazione durante le giornate di Fiera.

  • Il primo è un corso di autocostruzione di case in legno con il sistema inglese a telaio “English Timber Frame”;
  • il secondo corso fornisce le conoscenze per la costruzione di strutture con la tecnica Log-home (casa di tronchi).

I corsi sono a numero chiuso e sono richiesti abilità base nell’uso della motosega e dotazione di protezione individuale (DPI). Per informazioni su costo e programma dei corsi scrivere a andrea@lazzarizenari.it

Non mancherà naturalmente una rassegna espositiva delle migliori attrezzature disponibili sul mercato italiano, con la presenza del personale dei principali marchi commerciali per consulenze e preventivi (Logosol, Norwood, Woodland Mills, Wood-Mizer).

Fonte: Ufficio Stampa Boster nord ovest 2016

Patrocini