Nel 2016 si svolgerà l'ottava edizione biennale di BOSTER nord ovest

martedì 15 dicembre 2015
Nel 2016 si svolgerà l'ottava edizione biennale di BOSTER nord ovest

La Manifestazione fieristica BOSTER nasce nel 2002 con il nome di “Bosco a Territorio”, sulla base del progetto della Provincia di Torino per rilanciare il settore forestale e le filiere del legno del proprio territorio.

La partnership iniziale siglata tra l’Ente e Paulownia Italia, azienda leader in Italia nell’organizzazione di eventi del settore delle filiere del legno, si è poi evoluta e la società stessa ha raccolto il testimone creando un evento tutto nuovo dal nome BOSTER mutato recentemente in BOSTER nord ovest per darne una caratterizzazione territoriale..

Dal 2012 la Manifestazione ha inoltre acquisito dalla Regione Piemonte la qualifica di Fiera Internazionale in virtù della provenienza straniera di espositori e visitatori.

La prossima 8a edizione biennale, prevista da venerdì 16  a domenica 18 settembre 2016, si terrà in Alta Val Susa a Beaulard di Oulx, in un suggestivo comprensorio forestale gestito secondo criteri di sostenibilità previsti dalla catena di custodia PEFC.

BOSTER nord ovest si contraddistingue per la sua originale formula espositiva outdoor, che inserisce nel reale contesto operativo macchine, attrezzature e servizi funzionali alle filiere bosco – legno e alla gestione del territorio montano.

La valorizzazione delle risorse boschive, dall’approvvigionamento alla prima lavorazione del legno a fini energetici o a fini strutturali, è resa manifesta lungo un percorso di visita di oltre due km dove si susseguono aree espositive e dimostrative con la possibilità di vedere in funzione macchine ed attrezzature forestali, apparecchi termici a biomassa e gli esempi di tecniche costruttive e manufatti realizzati con il legno.

Con l’edizione 2016 è maturata l’intenzione di proporre una manifestazione, sia nella sua componente espositiva – commerciale, sia in quella convegnistica e culturale, che sia una rappresentazione più articolata e completa delle economie locali legate non esclusivamente al bosco ma più ampiamente al territorio montano.

Così ai settori espositivi tradizionali di BOSTER:

  • macchine, attrezzature, materiali ed accessori per il lavoro in bosco;
  • apparecchi termici e per l’energia alimentati a biomasse legnose;
  • strutture ed elementi in legno per l’edilizia sostenibile;
  • macchine, attrezzature, prodotti e servizi per la prevenzione dei rischi idrogeologico e l’incendio, lavori in quota, tree-climbing, ingegneria naturalistica;

per l’edizione 2016 si includono nuovi settori strategici per le economie locali alpine, quali:

  • agricoltura di montagna, nella fattispecie la gestione di prati e pascoli e la zootecnia di montagna;
  • produzione e trasformazione di prodotti agroalimentari;
  • prodotti da erboristeria e cosmesi naturale;
  • animazione culturale, sociale e turistica (centri didattici, parchi, ecomusei, fattorie didattiche e sociali, agriturismi).

Questo nuovo profilo della Manifestazione nasce dalla considerazione che spesso gli operatori attivi sul territorio sono aziende multifunzionali dove si alternano attività di impresa boschiva, attività agricole e di allevamento, lavorazione del legno, manutenzione del territorio, produzione e trasformazione di prodotti agroalimentari.

Temi chiave dell’edizione 2016 saranno: le nuove misure dei PSR, il futuro di agricoltura e zootecnia di montagna e delle sue produzioni, la sopravvivenza economica e compatibilità ambientale, la questione energetica e la valorizzazione in chiave sostenibile delle risorse boschive, la messa in sicurezza del territorio a fronte dei mutamenti climatici.

Per vedere i video dell’edizione 2014 vai alla nostra pagina facebook

Per saperne di più vai la nostro sito: www.fieraboster.it

 

Fonte: Ufficio Stampa Boster nord ovest

Patrocini