Un nuovo ruolo delle foreste e del settore forestale negli obiettivi climatici post-2020 dell'UE

martedì 8 dicembre 2015

Le Foreste dell'UE e il settore forestale svolgono un ruolo significativo nel bilancio dei gas serra dell'UE riducendo le emissioni e fissando il carbonio; attualmente producono un impatto mitigazione del clima complessivo pari a circa il 13% del totale delle emissioni dell'UE. 

 

Queste foreste e i loro prodotti, inoltre, forniscono un flusso continuo di servizi ecosistemici, compresi i prodotti in legno, l'energia e la conservazione della biodiversità.

 

 

Un nuovo approccio bottom-up per gli impegni di mitigazione è emerso nel processo di negoziati sul clima dell'UNFCCC, aprendo la strada per una maggiore flessibilità. Nuovi dati hanno anche permesso agli scienziati di capire come utilizzare al meglio il settore forestale nella lotta ai cambiamenti climatici.

Ciò significa che vi è un grande interesse a valorizzare il ruolo delle foreste dell'UE nella lotta ai cambiamenti climatici.

L'Unione europea ha già deciso che le emissioni e gli assorbimenti dovuti  a “Land Use, Land Use Change and Forestry (LULUCF)  saranno inclusi nel quadro politico 2030, stabilendo che entro il 2016 dovranno essere assunte le decisioni su come farlo.

 

Il nuovo report EFI Dalla scienza a studio Policy "Un nuovo ruolo per le foreste e del settore forestale negli obiettivi climatici post-2020 dell'UE" mira a sostenere i responsabili politici dell'UE nel rispondere a questa domanda complessa.

 

Ulteriori informazioni. Lauri Hetemäki, firstname.lastname@efi.int

 
 

Patrocini