Intervista alla dr.ssa Paola Berto

giovedì 17 aprile 2014
   
L’Altopiano del Cansiglio, il territorio demaniale della “foresta da reme” della Serenissima, rappresenta certamente il migliore degli scenari per ospitare il focus degli operatori e delle attività della filiera bosco-legno-territorio che la fiera Boster interpreterà”. A dirlo è Paola Berto, Dirigente del Settore per le Attività Forestali della Regione Veneto che aggiunge: “merito va all’Assessore Franco Manzato con deleghe all’Agricoltura, Parchi e Aree Protette, che nella proposta di questo evento ha creduto e ci ha messo risorse.

Peraltro una manifestazione già collaudata nel Nord Ovest da oltre un decennio in Alta Val Susa, ora riproposta nel quadrante orientale alpino italiano, giustappunto, per il Nord Est, nelle giornate del 6-8 giugno 2014 a Pian Cansiglio, in vista delle Dolomiti.”

Boster – Bosco e Territorio, rappresenta il più grande evento outdoor italiano sulle filiere bosco-legno e si cala in un contesto di avvio della nuova programmazione delle politiche comunitarie 2014-2020. Essa va a ridefinire gli indirizzi strategici e operativi per il settore forestale nazionale, al fine di garantire un’attiva gestione del bosco sostenibile e, valorizzare nel lungo periodo, la multifunzionalità dal punto di vista culturale, economico, ambientale e sociale sia in ambito locale sia su scala nazionale.

Perciò Boster Nord Est 2014 non sarà semplicemente una fiera ma un’occasione di confronto, di costruzione di sinergie, convergenze ed alleanze tra tutti i portatori di interesse del settore ed è perciò che la Regione Veneto, per il tramite di Veneto Agricoltura, darà supporto logistico e convegnistico.

Saranno principalmente due, i livelli di intervento di Veneto Agricoltura” continua Paola Berto.

Quello meramente logistico con la predisposizione del sito, identificato nell’area della ex Caserma Bianchin, in cui ospitare tutte le fasi della filiera: dal bosco all’albero, dal segato al cippato. Poi con l’allestimento dei piazzali che ospiteranno le ditte espositrici, la viabilità e i servizi per rispondere al meglio alle esigenze di operatori e visitatori.”

L’altro, sarà incentrato sull’organizzazione della parte convegnistica ed avrà come perno il Workshop Selvicoltura 2020: rimobilizzare la risorsa legno. Il senso di questa iniziativa sta nel fatto che si taglia molto meno rispetto all’incremento di cubatura utile commerciale, perciò potrà essere attuato un congruo aumento del prelievo ma, in forma sostenibile anche per quanto concerne il rispetto dell’ambiente, il mantenimento e la valorizzazione della biodiversità e la salvaguardia della condizione di protezione di molte aree forestali vocate anche alla produzione legnosa.

Il workshop si comporrà di tre gruppi di lavoro: il primo che svilupperà il tema delle biomasse legnose (uso energetico della risorsa legno); il secondo quello della selvicoltura in relazione a Rete Natura 2000, le aree protette e la conservazione; il terzo quello della competitività delle imprese forestali della filiera foresta-legno del Nord Est.

I risultati che ne deriveranno – conclude Paola Berto – andranno a confluire nelle linee guida per il decisore istituzionale che dovrà definire le politiche forestali del prossimo futuro.” 

 
 
UFFICIO STAMPA BOSTER 2014
PAULOWNIA ITALIA SRL - Via O. Respighi, 4 - 30171 Venezia Mestre (VE) I 

 

 

 

 

Patrocini