Da luglio e fino al 28 settembre Bando PSR Piemonte su viabilità e logistica

venerdì 22 giugno 2018
Da luglio e fino al 28 settembre Bando PSR Piemonte su viabilità e logistica

PROSSIMA APERTURA | In fase di attivazione

Il bando sostiene interventi in infrastrutture di viabilità e logistica, di tipo permanente, per l’accesso e la gestione delle risorse forestali aventi una potenziale gestione attiva.

Gli investimenti sono ammessi per gli interventi realizzabili nelle zone montane della Regione Piemonte.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda solo le forme associate legalmente costituite con contratto privato registrato o atto notarile già al momento della presentazione della domanda di aiuto.

Il presente bando è riservato alle seguenti forme associative:

  • a carattere permanente costituite fra soggetti pubblici, privati o miste quali consorzi, associazioni, cooperative, unioni di comuni, ASBUC;

  • a carattere temporaneo costituite fra soggetti pubblici, privati o miste quali le ATS o le ATI.

Tipologia di interventi ammissibili

Nuova viabilità silvopastorale permanente per la realizzazione di:

  • strade camionabili principali o secondarie;
  • strade trattorabili;
  • piste camionabili;
  • piste trattorabili;
  • interventi realizzati mediante tecniche costruttive di ingegneria naturalistica;
  • interventi realizzati con tombini trasversali autodrenanti sottostradali.

Adeguamenti, ampliamenti e messa in sicurezza della viabilità silvopastorale permanente esistente come:

  • modifica della larghezza della piattaforma;
  • modifica della pendenza longitudinale;
  • inserimento di piazzole di scambio per l’incrocio, manovra/inversione dei veicoli;
  • rifacimento di tornanti con modifica del raggio di curva, o della larghezza della piattaforma, anche con ricostruzione delle opere di sostegno;
  • interventi su scarpate stradali interessate da fenomeni erosivi e da movimenti franosi;
  • interventi su scarpate rocciose interessate da fenomeni di degrado mediante disgaggio e consolidamento delle pareti rocciose, finalizzato all’aumento del grado di sicurezza in relazione a fenomeni di caduta massi;
  • costruzione di nuove opere di presidio idraulico per lo sgrondo delle acque superficiali, attraversamenti di fossi e torrenti;
  • realizzazione di nuove opere a sostegno del corpo stradale (es. scogliera in sostituzione di una scarpa naturale);
  • trasformazione/conversione dell’infrastruttura da pista a strada;
  • sistemazione dell’intersezione della strada esistente con la viabilità ordinaria/esistente;
  • interventi realizzati mediante tecniche costruttive di ingegneria naturalistica;
  • interventi realizzati con tombini trasversali autodrenanti sottostradali

Gli interventi ammissibili per entrambe le tipologie sono:

  1. costruzione di nuovi piazzali di deposito/lavorazione;

Entità e forma dell'agevolazione

La dotazione finanziaria prevista per l'attuazione del bando è fissata in € 2.762.430,16 di spesa pubblica.

Il sostegno viene erogato in base ai costi realmente sostenuti ed è concesso a fondo perduto per un importo pari al 80% della spesa totale dell’investimento ammissibile.
La spesa massima ammissibile per domanda è pari a €. 500.000,00, la spesa minima ammissibile è pari a €. 60.000,00.

Scadenza

Le domande di aiuto possono essere presentate a partire dal 30/07/2018 ed obbligatoriamente entro il 28/09/2018.

Fonte: ruffinonews.blogspot.com

Patrocini